Vereinsgeschichte

STORIA DEGLI AZZURRI DALLA FONDAZIONE AD OGGI

1968 
Gli Azzurri disputano i primi tornei estivi.
 
20 maggio 1970
Anno di fondazione degli Azzurri. Iscrizione al campionato di 4. Lega
 
Stagione 1973/1974
Dopo aver disputato tre campionati anonimi in 4. lega gli Azzurri al quarto tentativo vincono il proprio girone, mancando però la promozione in 3. lega dopo aver perso gli spareggi contro l’Eschenbach per 2:0 e contro il Kreuzlingen per 1:0.
 
Stagione 1974/1975
Gli Azzurri vincono per la seconda volta consecutiva il campionato di 4. lega, ma perdono nuovamente lo spareggio per la promozione in 3. lega contro il Fortuna San Gallo. Alla vittoria interna per 2:1 segue la sconfitta a San Gallo per 4:2. Segue un’anno di transizione.
 
Stagione 1977/1978
Gli Azzurri vincono per la terza volta il proprio girone, centrando questa volta la promozione in 3. Lega (l’attuale 4.lega).
  
Stagione 1978/1979
Dopo un solo anno di permanenza in 3. lega gli Azzurri retrocedono.
  
Stagione 1981/1982
Dopo aver disputato 2 campionati deludenti in 4. lega gli Azzurri decidono di non partecipare ad attività sportive. Dopo questa pausa verrà effettuato il primo cambio generazionale.
 
Stagione 1982/1983
Iscrizione al campionato di 5. lega. Viene eletto presidente Domenico Condito.
 
Stagione 1985/1986
Dopo aver disputato 2 campionati di assestamento in 5. Lega, gli Azzurri iniziano a pianificare un futuro con una gestione diversa da quella condotta fin’ora. Viene stilato, per prima volta, un contratto ufficiale con uno sponsor. Si tratta del mobilificio “Möbel Aloi” a Romanshorn.
 
Stagione 1987/1988
L’arrivo dell’allenatore Giovanni Pietrafesa porta nuovi stimoli a tutto l’ambiente. Dopo 5 campionati all’insegna di piazzamenti tra il quinto e l’ottavo posto arriva un’emozionante testa a testa con l’FC Buchs. La promozione in 4. lega viene mancata per un solo punto. Anno di emissione del gagliardetto con i colori sociali e lo sponsor. Allenatore: Giovanni Pietrafesa.
 
Stagione 1988/89
Terzo posto in campionato. Primo anno in cui gli Azzurri partecipano alla coppa del Liechtenstein. Allenatore: Giovanni Pietrafesa.
 
Stagione 1989/1990
Secondo posto in classifica a soli due punti dalla capolista Buchs. Allenatore: Giovanni Pietrafesa.
page1image20472
Stagione 1990/1991
Gli Azzurri vincono il proprio girone e vengono promossi in 4. lega. Rimangono imbattuti per tutta la durata del campionato, totalizzando 27 punti su 16 incontri, con il seguente ruolino di marcia: 11 vittorie e 5 pareggi, 54 reti fatte e 14 subite.
Nella Coppa del Liechtenstein, per la prima volta gli Azzurri superano il primo turno di qualificazione battendo il Triesenberg I (3.lega), con il punteggio di 7:3. Negli ottavi di finale gli Azzurri affrontano la squadra del Balzers I (1. lega), vincitrice successivamente della coppa, perdendo l’incontro per 8:2.
Allenatore: Giovanni Pietrafesa.
 
Stagione 1991/1992
Campionato di 4. lega: 7o posto dopo 18 partite con 17 punti e una differenza reti di 27:37.
Coppa del Liechtenstein, primo turno: Azzurri - Ruggell I (3.lega) 3:4. Alla fine della stagione calcistica la società decide di interrompere il rapporto lavorativo con Giovanni Pietrafesa, dopo un sodalizio durato cinque anni. Successivamente verrà effettuato il secondo cambio generazionale.
Dopo tanti anni d’emigrazione, durante i quali ha rivestito diverse cariche nelle file degli Azzurri, rientra in Patria, uno dei soci - fondatori Vincenzo Virgallito.
 
Stagione 1992/1993
Campionato di 4. lega: 6o posto dopo 18 partite con 16 punti e una differenza reti di 38:38. Coppa del Liechtenstein, primo turno: Triesenberg II (5.lega)-Azzurri 1:7 - ottavi di finale: Azzurri-Eschen/Mauren (2.lega) 1:10.
Allenatore: Pius Fischer.
 
Stagione 1993/1994
Campionato di 4. lega: 6o posto dopo 18 partite con 17 punti e una differenza reti di 25:33. Nella coppa del Liechtenstein, gli Azzurri vengono eliminati al primo turno dal Triesenberg I (3.lega) con il punteggio di 5:1.
Allenatore: Antonio Tinello.
Questa è stata anche l'ultima volta che la squadra partecipa a questo torneo, dato che i regolamenti UEFA, prevedono tre soli giocatori stranieri per società.
 
Stagione 1994/1995
Campionato di 4. lega: 4o posto dopo 18 partite con 20 punti e una differenza reti di 30:27.
Allenatore: Antonio Tinello.
 
Stagione 1995/1996
Campionato di 4. Lega: 6o posto dopo 18 partite con 18 punti e una differenza reti di 31:31. Questo sarà l’ultimo anno con la regola dei due punti.
Allenatore: Antonio Tinello. 
 
Stagione 1996/1997
Gli Azzurri vincono il proprio girone dopo un’esaltante testa a testa con l’FC Haag. Così dopo 18 partite gli Azzurri, realizzando 42 punti e una differenza reti di 44:19, festeggiano per la prima volta la promozione in 3. lega (fino alla stagione 81/82 la 3.lega equivaleva alla 4. Lega attuale).
Allenatore: Antonio Tinello.
Dopo la legge Bosman gli Azzurri rientrano nella Coppa del Liechtenstein perdendo nel primo turno contro il Ruggell II (5.lega) per 2:0.
 
Stagione 1997/1998
Campionato di 3. lega: 6o posto dopo 18 partite con 24 punti e una differenza reti di 30:24. Coppa del Liechtenstein, primo turno: Azzurri- Vaduz I (1.lega) 0:8.
Allenatore: Antonio Tinello.
Dopo cinque anni al timone della squadra l’allenatore Antonio Tinello lascia la società. Ritorna dopo 6 anni Giovanni Pietrafesa.
 
Stagione 1998/1999
Campionato di 3. lega: 12o posto dopo 22 partite con 13 punti e una differenza reti di 20:61. Retrocessione in 4. lega.
Coppa del Liechtenstein, primo turno: Azzurri- Balzers I (2. lega) 0:2.
Allenatore: Giovanni Pietrafesa. L’allenatore Giovanni Pietrafesa, viene sostituito nelle ultime 6 partite da Andreas Meli.
 
Stagione 1999/2000
Campionato di 4. lega: 7o posto dopo 18 partite con 22 punti e una differenza reti di 31:42.
Coppa del Liechtenstein, primo turno: Triesen II (5. lega)-Azzurri 7:6 dopo i calci di rigori (3:3 al termine dei tempi supplementari).
Allenatore: Andreas Meli.
Condito Domenico lascia dopo 18 anni l’incarico di presidente. Il nuovo presidio è composto da Cesare De Sanctis, Raffaele Capozzi e Fiorenzo Vallone.
 
Stagione 2000/2001
Campionato di 4. lega: 8o posto dopo 18 partite con 18 punti e una differenza reti di 26:35.
Coppa del Liechtenstein, primo turno: Balzers II (5.lega)-Azzurri 1:2 – ottavi di finale: Azzurri-Eschen/Mauren I, (2. lega inter.) 1:9.
Allenatore: Andreas Meli
 
Stagione 2001/2002
Campionato di 4. lega: 9o posto dopo 18 partite con 16 punti e una differenza reti di 18:35.
Coppa del Liechtenstein: primo turno: Azzurri-Ruggell II (4.lega) 4:2 – ottavi di finale: Azzurri-Vaduz I (serie B) 2:14
L’allenatore Meli Andreas, viene sostituito dopo 7 giornate da Israel Da Costa Gomes.
De Sanctis Cesare lascia gli Azzurri dopo aver ricoperto per 20 anni diverse cariche nella società. Al suo posto viene eletto nel presidio Massimo Condito.
 
Stagione 2002/2003
Campionato di 4. lega: 4o posto dopo 18 partite con 28 punti e una differenza reti di 28:26.
Coppa del Liechtenstein, primo turno: Azzurri-Vaduz I (serie B) 0:11
Allenatore: Israel Da Costa Gomes.
 
Stagione 2003/2004
Campionato di 4. lega: 2o posto dopo 18 partite con 38 punti e una differenza reti di 50:30.
Coppa del Liechtenstein: primo turno: Azzurri-Triesenberg I (3.lega) 2:5.
Allenatore: Israel Gomes Da Costa. Per motivi familiari Gomes Da Costa Israel lascia l’incarico di allenatore. Al suo posto viene chiamato Moreno Capozzi.
 
Stagione 2004/2005
Campionato di 4. lega: 3o posto dopo 18 partite con 33 punti e una differenza reti di 45:28.
Coppa del Liechtenstein, primo turno: Azzurri-Ruggell I (3.lega) 0:4.
Allenatore: Moreno Capozzi.
Dopo ben 20 anni lo sponsor degli Azzurri non sarà più “Möbel Aloi”. Vengono stilati nuovi contratti sponsor con la durata di 3 anni con le seguenti ditte: Footballbox Club Uznach, Spenglerei Miggiano Schaan e Sanitär Sprecher A. Buchs
 
Stagione 2005/2006
Campionato di 4. lega: 7o posto dopo 20 partite con 26 punti e una differenza reti di 35:36.
Coppa del Liechtenstein, primo turno: Azzurri-Vaduz I (serie B) 0:12.
Allenatore: Moreno Capozzi
 
Stagione 2006/2007
Campionato di 4. lega: 3o posto dopo 20 partite con 39 punti e una differenza reti di 38:27.
Coppa del Liechtenstein, primo turno: Ruggell II (5.lega) – Azzurri 1:3 d.t.s. - ottavi di finale: Triesen Esp. (5.lega)-Azzurri 1:2. Per la prima volta vengono raggiunti i quarti di finale. Gli Azzurri vengono battuti dal Ruggel I (3.lega) ai calci di rigore per 3:2 (0:0 al termine dei tempi supplementari).
Allenatore: Moreno Capozzi
Con la fondazione della squadra dei Senioren, viene effettuato il terzo cambio generazionale. La scelta dell’allenatore cade su Kesseli Oliver.
 
Stagione 2007/2008
Campionato di 4. lega: 4o posto dopo 20 partite con 32 punti e una differenza reti di 38:30.
Coppa del Liechtenstein, primo turno: Triesenberg II (5.lega)-Azzurri 0:6 - ottavi di finale: Balzers II (5.lega)-Azzurri 0:6. Per la seconda volta consecutiva vengono raggiunti i quarti di finale. Gli Azzurri vengono battuti dal Vaduz I (serie B) per 5:0 dopo aver chiuso il primo tempo sul 0 a 0!
Allenatore: Moreno Capozzi
Campionato Senioren: 2° posto dopo 16 partite con 34 punti e una differenza reti di 42:25.
Nella coppa del Liechtenstein Senioren viene raggiunta sorprendentemente la finale, che però viene persa contro il Triesen per 2:3.
Allenatore: Oliver Kesseli
Vengono stilati nuovi contratti sponsor con la durata di 3 anni con le seguenti ditte: Umzüge Koller & Vetsch Buchs e Sanitär Sprecher A. Buchs
 
Stagione 2008/2009
Campionato di 4. lega: 6o posto dopo 20 partite con 24 punti e una differenza reti di 30:42.
Coppa del Liechtenstein, primo turno: Triesen Esp. (5.lega)-Azzurri 1:5 - ottavi di finale: Triesenberg II (5.lega)-Azzurri 1:6. Per la terza volta consecutiva vengono raggiunti i quarti di finale. Gli Azzurri vengono battuti di misura dal Balzers I (2. Lega inter.) per 1:0.
Allenatore: Moreno Capozzi
Campionato Senioren: 7° posto dopo 21 partite con 31 punti e una differenza reti di 49:36. Nella coppa del Liechtenstein Senioren non solo viene raggiunta per la seconda volta consecutiva la finale, ma addirittura vinta. Il 2:1 contro la più quotata squadra dell’Eschen Mauren regala agli Azzurri la loro prima coppa nella storia calcistica del club.
Allenatore: Oliver Kesseli
 
Stagione 2009/2010
Campionato di 4. lega: 3o posto dopo 20 partite con 33 punti e una differenza reti di 49:37.
Coppa del Liechtenstein, primo turno: Triesenberg II (5.lega)-Azzurri 0:6 - ottavi di finale: Azzurri-Triesenberg I (3.lega) 0:3. Per la prima volta dopo tre anni non vengono raggiunti i quarti di finale.
Allenatore: Moreno Capozzi
Campionato Senioren: 1° posto dopo 14 partite con 30 punti e una differenza reti di 38:16. Dopo la vittoria del campionato la squadra decide di continuare a partecipare al campionato “Senioren Regional”.
Nella coppa del Liechtenstein Senioren viene raggiunta per la terza volta consevutiva la finale, che però viene persa contro l’Eschen Mauren per 1:0.
Nella coppa svizerra dei Senioren gli Azzurri, dopo aver passato il primo turno per sorteggio, vengono estromessi agli ottavi (1-3) dal Triesen Sen.
Allenatore: Oliver Kesseli
Massimo Condito lascia gli Azzurri dopo aver ricoperto per 8 anni la carica nel presidio. Al suo posto non viene eletto nessuno. Il presidio continua ad essere formato da Raffaele Capozzi e Fiorenzo Vallone.
 
Stagione 2010/2011
Campionato di 4. lega: Dopo un’emozionante rincorsa nel girone di ritorno e la vittoria all’ultima giornata sulla capolista Eschen/Mauren per 3:1 gli Azzurri raggiungono dopo 20 partite con 45 punti e una differenza reti di 50:12 il 1o posto e riescono a centrare, dopo 14 anni, nuovamente la promozione in 3.lega!
Coppa del Liechtenstein, al primo turno gli Azzurri battono il Balzers II (3.lega) dopo i calci di rigore per 5:2 (1:1 dopo i tempi supplementari). Negli ottavi di finale gli Azzurri vengono battuti di misura dal Ruggell I (3.lega) per 1:2. Allenatore: Moreno Capozzi
Campionato Senioren: 2° posto dopo 18 partite con 42 punti e una differenza reti di 49:13.
Nella coppa del Liechtenstein i Senioren passano alla semifinale nonostante la sconfitta ai calci di rigore contro il Ruggell per 4:5 (0:0 dopo la fine del tempo regolare). Per la prima volta dopo 3 anni, gli Azzurri non riescono a centrare la finale. Nella semifinale subiscono una netta sconfitta per 0:5 contro il Balzers.
Nella coppa svizerra dei Senioren gli Azzurri vengono estromessi al primo turno dal Mels dopo i calci di rigore per 4:5 (1-1 dopo la fine del tempo regolare).
Allenatore: Oliver Kesseli. Dopo 4 anni l’allenatore Oliver Kesseli lascia la panchina degli Azzurri Senioren. Al suo posto viene ingaggiato Daniel Augsburger. 

Hauptsponsoren